Barolo del Comune di Barolo DOCG

"Essenze"
Tecnica di produzione

Le uve provengono da vigneti siti nel comune di Barolo localizzati ad una quota compresa tra i 280 e 380 m s. l. m. I suoli sono di origine sedimentaria marina riferibile al “Bacino terziario piemontese”, caratterizzati dalla presenza marne argillo-calcaree sedimentarie, a strati alterni di marne e sabbia o arenaria, con prevalenza di Marna di Sant’Agata (roccia sedimentaria argillose siltose grigie, talora azzurrognole, più o meno ricca di calcare).
Questo terroir dà origine a vini eleganti, profumati ed equilibrati già entro 3-4 anni.
Alla vendemmia segue la fermentazione alcolica con macerazione delle bucce per una durata di circa 20 giorni. La fermentazione malolattica è svolta in acciaio. Successivamente si procede con l’affinamento del vino in piccole botti di rovere per 24 mesi. Il vino riposa ulteriori 6 mesi in bottiglia prima di essere messo in commercio.

Caratteristiche organolettiche
  • Colore: rosso tendente al granato
  • Profumo: intenso e complesso, con note di viola, vaniglia, tabacco and goudron.
  • Sapore: secco e caldo, di gran corpo e struttura. Il finale lungo e persistente esibisce frutti neri e rossi maturi e un’evidente nota balsamica.
Dati informativi
  • Vitigno: Nebbiolo
  • Gradazione alcolica: 14.0 % vol.
  • Denominazione: Barolo del Comune di Barolo DOCG
  • Maturazione: in piccole botti di rovere per 24 mesi
  • Area di coltivazione: Comune di Barolo
Area di coltivazione